Cerca
Dal
Al
Home Page - Notizie - Dettaglio articolo
Parte aumento di capitale e il titolo vola
Articolo del 9 giugno 2014

Da AGI


(AGI) - Siena, 9 giu. - Nel primo giorno di aumento del capitale di Mps il titolo in borsa vola e raggiunge un + 20%. "E' stata una buona partenza, ma ci sono anche motivi tecnici". Cosi' Alessando Profumo, presidente di Mps, commenta l'andamento del titolo in Borsa. "Spero di si, vedremo alla fine", ha risposto, a margine di un convegno nella sede di Rcs, a chi gli chiedeva se ci sia interesse sull'operazione.

Gli ultimi due anni sono stati per Montepaschi una "rivoluzione", grazie a una dirigenza che "sta producendo risultati e continuera' a lavorare su di essi". Lo ha affermato il presidente di Mps, Alessandro Profumo, durante un'intervista al 'Financial Times'. "Ho imparato a essere un presidente, che e' diverso dall'essere un amministratore delegato", ha dichiarato Profumo, "all'inizio di questa esperienza nessuno avrebbe scommesso su un ritorno di Mps sul mercato o della mia capacita' di fare il presidente: credo di aver vinto entrambe le scommesse".

A proposito degli imminenti stress test della Bce, Profumo ammette che "i lavori sono in corso e molte cose non sono chiare". "Presumiamo di stare creando un cuscinetto che ci consenta di gestire il processo in maniera appropriata", ha aggiunto pero' il presidente di Mps. La Consob sta monitorando con attenzione l'aumento di capitale di Mps. Lo ha garantito Giuseppe Vegas, presidente della commissione, interpellato a margine dell'assemblea di Assolombarda nel giorno dell'avvio dell'operazione in Borsa.
  "Stiamo monitorando, in queste occasioni lo facciamo sempre - ha detto Vegas - ma e' un monitoraggio ordinario, 'ordinary business'". In base a quanto si legge in una nota la banca Monte dei Paschi di Siena comunica che in data 6 giugno 2014 il ministero dell'Economia e delle Finanze, a seguito della richiesta formulata dalla Banca e tenuto conto della tempistica dell'operazione di aumento di capitale deliberato dall'assemblea straordinaria in data 21 maggio 2014 che prendera' avvio in data odierna, ha formalmente acconsentito allo spostamento, dal 1° luglio 2014 al 1° agosto 2014, della data di pagamento degli interessi maturati per l'esercizio 2013 sui nuovi strumenti finanziari, che e' previsto siano corrisposti attraverso l'emissione di nuovi strumenti finanziari da rimborsarsi contestualmente.

Tali ultimi strumenti, si legge nella nota, matureranno comunque interessi dal 1° luglio 2014 alla data di riscatto, per un costo addizionale massimo stimato (sulla base del rimborso al 1 agosto 2014) in circa euro 3 milioni e saranno corrisposti il 1° luglio 2015 secondo le modalita' previste dal Prospetto di Emissione dei Nuovi Strumenti Finanziari.

Il Mef ha altresi' confermato a Bmps la non applicabilita' all'aumento di capitale in corso dei criteri di aggiustamento del numero di azioni sottostanti i Nuovi Strumenti Finanziari.

E' stato approvato oggi dalla deputazione generale della Fondazione Monte Paschi il bilancio 2013 dell'ente, dopo "un lungo e approfondito dibattito".

Il documento e' stato approvato alla unanimita' nella riunione che si e' tenuta nel pomeriggio di oggi. I risultati del bilancio, fa sapere la Fondazione, saranno illustrati dal presidente Antonella Mansi e dal direttore generale Enrico Granata in una conferenza stampa che si terra' venerdi' prossimo, alle 12,30, presso la sede della Fondazione, a palazzo Sansedoni. Non e' stata fornita nessuna cifra. (AGI) .

Condividi articolo