Cerca
Dal
Al
Home Page - Notizie - Dettaglio articolo
Perquisizioni in diverse città per truffa a MPS
Articolo del 5 marzo 2014

Da Reuters


ROMA (Reuters) - Una serie di perquisizioni sono in corso in diverse città nell'ambito dell'inchiesta su una presunta truffa da 47 milioni di euro al Monte dei Paschi di Siena. Lo riferisce una fonte vicina al dossier.

Le perquisizioni, eseguite dal Nucleo valutario della Guardia di Finanza, sono in corso a Siena, Milano, Monza e Roma.

Undici persone tra broker, ex dipendenti e dipendenti di Mps sono indagate dalla Procura di Siena per una presunta truffa da 47 milioni di euro ai danni della banca nell'ambito dell'inchiesta sulla cosiddetta "banda del 5%", che il mese scorso ha portato a perquisizioni in una decina di città in Italia e all'estero.

Gli indagati sono: Gian Luca Baldassarri, Alessandro Toccafondi, Antonio Pantalena, Pompeo Pontone, David Ionni, Maurizio Fabris, Fabrizio Cerasani, Luca Borroni, Agnese Marchesini, Giorgio Filippetto e Italia Sinopoli.

Le perquisizioni odierne riguardano "nuovi soggetti", anche se non risultano al momento nuovi indagati, precisa la fonte.

(Antonella Cinelli)


economia

Truffa ai danni di Monte dei Paschi
Perquisizioni della GdF in tutta Italia

Le indagini in seguito ad operazioni di trading eseguite tramite il broker Enigma
Alcuni elementi della società risultano già indagati nel filone «banda del 5%»

 

 
Perquisizioni in varie città italiane sono in corso da parte della Guardia di Finanza per una truffa milionaria ai danni del Monte dei Paschi di Siena. L’attività investigativa trae origine da operazioni sospette che chiamano in causa la società Enigma. Alcuni broker di tale società sono già indagati nel filone sulla cosiddetta banda del 5 per cento.  

Le perquisizioni, eseguite da militari del nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di Finanza, sono una decina e sono in corso a Milano, Monza e Siena nei confronti di dipendenti del Monte dei Paschi di Siena che, al momento, non sono indagati. 

I finanzieri, su ordine dei pm di Siena, sono alla ricerca di numerosa operazioni di trading eseguite tramite il broker Enigma con danno per Mps. 


Mps: perquisizione anche a sede Centrosim Milano

05 Marzo 2014 - 10:25

(ASCA) - Siena, 5 mar 2014 - Gli uomini del nucleo di polizia valutaria della Guardia di finanza stanno eseguendo una perquisizione anche nella sede milanese della societa' di intermediazione immobiliare Centrosim nell'ambito dell'inchiesta della procura di Siena sulla cosiddetta banda del 5%. E' quanto si apprende da fonti giudiziarie.

Centrosim e' la societa' di intermediazione che fa capo all'istituto centrale delle banche popolari. Nessun dirigente o dipendente della societa' risulterebbe indagato. Altre perquisizioni sono in corso, una anche a Siena nella sede operativa di Banca Mps. Secondo quanto si apprende da fonti giudiziarie l'ipotesi dei pm e' quella di una truffa ai danni di Rocca Salimbeni che risulterebbe dunque parte lesa.

afe/alf 

Condividi articolo