Cerca
Dal
Al
Home Page - Notizie - Dettaglio articolo
Mansi e Profumo: il caffè della pace
Articolo del 24 gennaio 2014

Torna il sereno dalle parti di Rocca Salimbeni. Mentre le banche d'affari si rimettono al lavoro, confermando l'intenzione di formare il consorzio di garanzia per l'aumento di capitale di Mps, nonostante sia stato posticipato da gennaio a non prima di maggio, anche tra management e principale azionista pare si stia ricucendo un rapporto.

Dopo lo scontro in assemblea sulla ricapitalizzazione tra Antonella Mansi e Alessandro Profumo (vinto dalla presidente della Fondazione che premeva per il rinvio), i due hanno ora fissato un incontro riappacificatore davanti ad un caffè.

Il rendez-vous si terrà già lunedì o mertedì prossimo e vede tra gli invitati anche l'amministratore delegato dell'istituto, Fabrizio Viola. Praticamente di fronte alla Mansi ci saranno proprio i due vertici dell'istituto che al termine del braccio di ferro sulla ricapitalizzazione erano pronti a fare le valigie.

Che sia uno dei primi segnali di un riavvicinamento è piuttosto chiaro. E in effetti le condizioni perché l'aria sia meno tesa (andamento in borsa e disponibilità delle banche) ci sono tutte. Condizioni che tranquillizzano soprattutto la Fondazione socia al 33,5% sul fatto che presto riuscirà a trovare un accordo sul debito e a vendere il maggior numero di azioni della banca.

Condividi articolo