Cerca
Dal
Al
Home Page - Notizie - Dettaglio articolo
Vertici Mps e Fondazione in cerca di mediazione
Articolo del 11 dicembre 2013

Da Il Sole 24 Ore => vedi file allegato


Da Il Tempo


È tempo di mediazioni a Siena. Dopo le frizioni tra la Fondazione Mps e i vertici della banca si apre la stagione del confronto sull'aumento di capitale che il presidente Alessandro Profumo e l'ad Fabrizio Viola spingono per chiudere in tempi brevi mentra l'ente, primo azionista della banca, chiede un tempo più lungo e cioè almeno alti sei mesi.

Il punto di incontro potrebbe trovarsi con un aumento a tranche, ovvero in più fasi distribuite in un arco temporale che arriverebbe alla fine del primo semestre.

La proposta che arriva dai piccoli azionisti del Monte dei Paschi di Siena potrebbe abbassare i toni del muro contro muro. Ieri il rischio di un braccio di ferro tra i vertici del Montepaschi e l'ente di Palazzo Sansedoni, gravato da 350 milioni di euro e con la paura di veder diluita in maniera significativa la sua quota del 33,5% nell'istituto senese poteva tramutarsi anche in un passo indietro del duo Viola-Profumo qualora in assemblea, prevista il 27 dicembre, passasse lo slittamento dell'aumento di capitale.

Gli animi in serata si sono rasserenati.

Profumo ha detto «se riusciamo a fare ciò che speriamo di fare la Banca Monte Paschi resterà una grandissima impresa di questa città».

Il presidente Profumo ha aggiunto «stiamo lavorando ad un grande Monte Paschi senese e indipendente, ma dipenderà da ciò che succederà nel prossimo futuro. Vediamo la luce in fondo al tunnel e non è un treno. C'è la possibilità di uscire dalla crisi con un capitale costituito e con lo Stato fuori dalla nostra base societaria».

Fil. Cal. 

Tag articolo
#Viola
Condividi articolo