Cerca
Dal
Al
Home Page - Notizie - Dettaglio articolo
Mps: processo aggiornato a 3 ottobre
Articolo del 26 settembre 2013

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da ASCA - che ringraziamo - esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di questo sito, che rimane autonoma ed indipendente.


(ASCA) - Siena, 26 set - E' stata aggiornata al 3 ottobre alle 11.30 l'udienza del processo che si e' aperto oggi a Siena per ostacolo all'esercizio delle funzioni delle autorita' di vigilanza che vede imputati Giuseppe Mussari, Antonio Vigni e Gianluca Baldassarri.

Il rinvio e' stato deciso dalla corte per consentire di prendere una decisione sulle richieste di costituzione parte civile avanzate da Banca Mps, Banca d'Italia, associazioni dei consumatori, alcuni risparmiatori e piccoli azionisti.

Il presidente del collegio Leonardo Grassi ha spiegato che serve del tempo per esaminare le carte presentate proprio per le richieste di costituzione parte civile. L'avvocato Filippo Dinacci, legale di Baldassarri, ha chiesto di indicare un'altra data perche' quel giorno sara' impegnato nel processo Mediatrade a Milano. Una richiesta respinta dalla corte perche' in altre date i componenti del collegio sono ''impegnati'' e pare ''indispensabile'' decidere sulle costituzioni di parte civile in una ''data prossima''. Il 3 ottobre sara' anche reso noto il calendario delle prossime udienze ''fino al mese di dicembre''.

''Vogliamo celebrare questo processo in tempi ragionevoli'', ha detto Grassi.

afe/mau


Mps: richiesta parte civile da Banca, Bankitalia e consumatori (1 Upd)

26 Settembre 2013 - 13:05

(ASCA) - Siena, 26 set - Banca Mps, Banca d'Italia, associazioni dei consumatori e piccoli azionisti chiedono di potersi costituire parte civile nel processo che si apre oggi per il presunto 'occultamento' del contratto di ristrutturazione di Alexandria, che vede imputati Giuseppe Mussari, Antonio Vigni e Gianluca Baldassarri. Banca Mps ha chiesto di potersi costituire come parte civile nei confronti dell'ex capo dell'area Finanza Baldassarri perche' l'istituto, ha detto l'avvocato Giovanni Accinni, ha subito ''quantomeno un danno reputazionale oltremodo significativo''. La costituzione di parte civile non e' pero' stata richiesta nei confronti dell'ex presidente Giuseppe Mussari e dell'ex Dg Antonio Vigni.

Le richieste di costituzione parte civile sono state presentate anche da Banca d'Italia, le associazioni dei consumatori Adusbef, Codacons, Confcosumatori, alcuni risparmiatori e piccoli azionisti. ''La Banca d'Italia - ha spiegato l'avvocato Olina Capolino - e' stata individuata come persona offesa. Questo e' un caso paradigmatico del reato di ostacolo all'attivita' di vigilanza, in cui c'e' stato l'occultamento di un documento. Per questo ci costituiamo parte civile nei confronti di tutti e tre gli imputati''.

La decisione di Mps di non costituirsi parte civile contro Mussari e Vigni, e' stato spiegato, dipende dal fatto che nei confronti dei due e' gia' aperto un procedimento civile di fronte al Tribunale delle imprese di Firenze e le due cose sarebbero state non compatibili.

Condividi articolo