Cerca
Dal
Al
Home Page - Notizie - Dettaglio articolo
Bufera su DB per i prestiti occulti concessi a MPS
Articolo del 11 luglio 2013

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da ilsole24ore.com- che ringraziamo - esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di questo sito, che rimane autonoma ed indipendente.


Deutsche Bank, tra i primi player globali del credito, avrebbe erogato diversi miliardi di dollari di prestiti alle banche dal 2008 senza indicarne a bilancio l'effettica natura e dunque i rischi connessi.

 

Secondo quanto ricostruito dall'agenzia Bloomberg, la più grande banca della Germania avrebbe concesso enormi aperture di credito a banche di Brasile e Italia, facendo in modo che le transazioni delicate scomparissero dal bilancio-

In particolare prestiti facili per 2,5 miliardi di euro (3,3 miliardi dollari) concessi alla banca italiana Monte dei Paschi di Siena e al Banco do Brasil avrebbero rivelato una tecnica che consentiva al gruppo tedesco di "oscurare" le banche destinatarie delle linee di credito. La stessa tecnica sarebbe stata utilizzata anche per un prestito alla banca franco belga Dexia concesso poche settimane prima del salvataggio pubblico.

 

In totale, le somme "sospette" sono pari a 395,5 miliardi di euro, che - secondo un funzionario interno sentito da Bloomberg - sarebbero state indicate a bilancio in modo diverso dalla loro effettiva natura. L'ammontare sarebbe emerso per la prima volta nell'aprile scorso, quando la banca si è adeguata ai nuovi standard internazionale di trasparenza: in totale, i 395,5 miliardi corrispondono a circa il 20% del totale degli attivi del gruppo, pari a oltre 2mila miliardi di euro.

 

Una portavoce di Deutsche Bank, Kathryn Hanes, ha risposto dicendo che il gruppo tedesco segue regole di accounting "meticolose, conservative e rispettose dell'effettiva natura delle diverse voci".


Da: Wall Street Italia

Prestiti a MPS: Deutsche Bank ha nascosto irischi

Concessi prestiti con mezzi ai limiti della legalità. Fatte scomparire le operazioni dai bilanci. Attività per 2,5 miliardi di euro. Investitori all'oscuro di tutto.
di WSI
Pubblicato il 11 luglio 2013| Ora 10:58
 

NEW YORK (WSI) - Concedendo prestiti ad alto rischio con mezzi ai limiti della legalità a diverse banche internazionali, Deutsche Bank ha guadagnato miliardi di dollari dal 2008 a oggi, senza mairivelare il pericolisottostanti che l'attività comportava. Da anni tra i tre maggiori mercati del credito al mondo, l'istituto di credito ha trovato un metodo per tenere gli investitorisempre all'oscuro deirischi insiti in queste operazioni. La prima banca tedesca è riuscita a prestare denaro a societa' finanziarie dalBrasile all'Italia facendo scomparire le attività sospette dai suoi bilanci, anche se ancora doveva avere indietro i suoi soldi.


Lo rivela Bloomberg, citando quattro fonti a conoscenza delle pratiche sospette. Le persone contattate dall'agenzai di stampa sostengono di aver avuto accesso a documenti riservati. Si tratta di operazione opache e molto complesse, per un valore complessivo di 2,5 miliardi di euro. Coinvolte Monte dei Paschi di Siena e Banco do Brasil SA.

La tecnica consentiva di nascondere la fonte del prestito originale, mentre Deutsche Bank inviava denaro agli istituti diItalia e Brasile. Anche Dexia doveva ottenere linee di credito con questo metodo eterodosso, appena qualche settimane prima del salvataggio della banca francobelga dal crack. I prestiti figurano tra i 395,5 miliardi di euro di asset che Deutsche Bank ha escluso dalle sue voci di bilancio, compensandole con passività equivalenti.

Ma le autorità di controllo dov'erano? Come è stato possibile tutto ciò?

Condividi articolo