Cerca
Dal
Al
Home Page - Notizie - Dettaglio articolo
Profumo: piano in anticipo sui tempi
Articolo del 10 luglio 2013

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da ASCA - che ringraziamo - esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di questo sito, che rimane autonoma ed indipendente.


(ASCA) - Roma, 10 lug - ''Sul piano industriale tutto quello che dipende da noi e' stato fatto meglio e prima del previsto e dunque sono molto soddisfatto'', cosi' Alessandro Profumo, presidente di Mps, a margine dell'assemblea annuale dell'Abi, sullo stato di avanzamento del business plan della banca senese.

 

Bocche cucite sul piano di ristrutturazione della banca presentato a Bruxelles. Un passo propedeutico, al via libera definitivo ai Monti-bond, che ''puo' anche rafforzare il piano industriale'' ha detto l'Ad del Monte, Fabrizio Viola.

 

Poi il presidente Profumo e' tornato sulla ''vexata quaestio'' che infiamma il dibattito nella cittadina toscana, cioe' la rimozione del limite del 4% al possesso di azioni Mps, eccezion fatta per la Fondazione Mps (33,5% del capitale del Monte). ''Siamo la terza banca italiana e possiamo rimanere indipendenti.

 

Ma coloro che vogliono mantenere'' questo tetto del 4% ''sappiano che se si vuole mantenere la banca a Siena, il tetto va tolto'', ha sottolineato Profumo, ''questo non dipende da me, ma dai pasticci che sono stati fatti in precedenza''. men/

Condividi articolo