Cerca
Dal
Al
Home Page - Notizie - Dettaglio articolo
Profumo, lavoriamo per indipendenza banca
Articolo del 24 maggio 2013

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da adnkronos.com - che ringraziamo - esprime il pensiero dell'autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di questo sito, che rimane autonoma ed indipendente.


Borgo La Bagnaia (Siena), 24 mag. - (Adnkronos) - "Noi lavoriamo per avere un Monte dei Paschi di Siena indipendente". Lo ha detto il presidente di Banca Mps, Alessandro Profumo, parlando con i giornalisti al suo arrivo al convegno 'Crescere tra le righe' in corso di svolgimento al Borgo La Bagnaia. Ai giornalisti che gli chiedevano un commento sull'indiscrezione riportata dal settimanale 'L'Espresso' circa un'ipotesi di accordo fra Mps e Bancoposta e Cdp, Profumo si e' limitato ad osservare: "Non ho nulla da dire, non ho proprio niente da commentare". Il presidente di Mps si e' limitato ad aggiungere di aver letto l'articolo.

 


BAGNAIA (Reuters) - Al Monte dei Paschi alcuni amministratori, per mantenere il potere che avevano, non hanno rispettato le regole e potrebbero accadere altri casi simili in Italia.

E' la ricostruzione fatta dall'attuale presidente della banca, Alessandro Profumo, di fronte alla platea di studenti dell'Osservatorio giovani-editori riunito in questi giorni a Bagnaia, nei pressi di Siena.

"Al Monte dei Paschi è successo che alcune persone che avevano desiderio di continuare a mantenere il potere che avevano, hanno deciso di tagliare degli angoli, di sfruttare delle situazioni, di nascondere dei problemi che avevano, e di fare delle scelte fuori dalle regole", ha raccontato Profumo ai sintetizzando le vicende giudiziarie che hanno coinvolto esponenti della banca senese.

Queste persone, ha proseguito Profumo, "hanno sfruttato altre persone deboli - che tenevano famiglia - che non hanno avuto il coraggio di dire che si facevano cose sbagliate".

Secondo Profumo, "ci possono essere altri casi in Italia" perché nel nostro Paese "la passionalità fa premio" mentre invece "bisogna avere la possibilità di dire: queste regole sono sbagliate, ci impediscono di fare gli imprenditori, pero le regole devono essere rispettate".

(Paolo Biondi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Condividi articolo