Cerca
Dal
Al
Home Page - Notizie - Dettaglio articolo
Bassilichi: garantiamo i diritti dei Lavoratori
Articolo del 17 aprile 2013

Bruno Valentini commenta i rapporti tra banca Mps e Bassilichi i cui servizi saranno messi a gara proponendo che si garantiscano i rapporti di lavoro in essere: «Essere banca che opera bene sul territorio non significa sorvolare su qualità e costi dei servizi ma avere a cuore la nostra provincia, aiutando il sistema produttivo a migliorarsi»

«I nuovi dirigenti della banca Mps
hanno per adesso svolto il loro ruolo manageriale in modo corretto e trasparente, mettendo in luce le complessità e le storture del vecchio sistema, ma adesso è necessario chiedere loro di essere anche banchieri attenti al territorio in cui operano». Bruno Valentini parla del ruolo della Banca sul territorio intervenendo sulla necessità di salvaguardare i posti di lavoro dell'indotto bancario e facendo riferimento alla società Bassilichi.

«Banca Mps non può abbandonare Siena e la Toscana, è necessario salvaguardare tutto quell'indotto che la presenza della banca garantisce. Penso alle centinaia di persone impiegate con Bassilichi direttamente nei processi lavorativi del Monte dei Paschi, ed anche a tante altre aziende, cooperative e professionisti che sono stati finora destinatari di importanti flussi di acquisto di beni e servizi da parte di MPS».

«Essere banca che opera bene sul territorio non significa sorvolare su qualità e costi dei servizi da acquistare bensì avere a cuore la nostra provincia ed i nostri concittadini, l'economia senese e le sue famiglie, aiutando il sistema produttivo anche a migliorarsi, a divenire più competitivo, ad allargare il parco clienti anche oltre MPS. A parità di condizioni, nelle gare d'appalto, si devono garantire i lavoratori che già operano sul territorio. Inoltre va assicurato sufficiente credito bancario per le imprese per affrontare e superare la crisi di liquidità che è il peggiore fattore di incertezza in tutto il Paese e che rischia di far andare a gambe all'aria molte aziende intrinsecamente sane, che però non riescono a farsi pagare ».

«La Bassilichi offre servizi di back-office per la banca Mps, servizi che a breve saranno messi a gara. Oltre 300 dipendenti a Siena rischiano il posto di lavoro e la politica ma anche tutti coloro che hanno cuore il territorio, devono spingere affinché la Banca abbia naturalmente il meglio che esiste sul mercato garantendo però i diritti dei lavoratori: chi si aggiudica il servizio può garantire continuità con i rapporti di lavoro in essere, come incidentalmente confermo va fatto anche per gli appalti pubblici, Comune di Siena compreso».

«Ripartiamo dal territorio che è già stato troppo depredato, guardiamo ad una prospettiva non solo di arido conto economico ma anche di tutela sociale, consapevoli dell'impoverimento che comunque è già in atto a seguito della riduzione del personale dipendente direttamente da MPS».

Da: Sienafree.it

Tag articolo
#bassilichi #societarizzazzione #esternalizzazione #
Condividi articolo